Archivi tag: aili’s food blogger

BISCHELLA LA CIAMBELLA ALL’OLIO CON VANIGLIA E GOCCE DI CIOCCOLATO

Un profumo pressoché inebriante, un’aroma che ti cattura e un sapore dolce e unico.

Ciambella all’olio con vaniglia e gocce di cioccolato

INGREDIENTI per uno stampo da 24 cm a ciambella

4 uova medie
190 grammi di farina
190 g di zucchero
140 g di olio
Una bustina di lievito per dolci (16 Grammi)
Un cucchiaino di vaniglia liquida
Gocce di cioccolato fondenti e senza lattosio a sentimento, diciamo con un forte sentimento
Un pizzico di sale
PROCEDIMENTO:

  • Montare bene, anzi benissimo , le 4 uova intere + lo zucchero con le fruste fino a quando non diventa un composto bello spumoso e le uova si sono ben schiarite ( io ho usato quelle a pasta gialla, per questo ha un colore così intenso)

  • Aggiungete la vaniglia, un pizzico di sale e l’olio

  • Aggiungete senza lavorarla troppo la farina e poi il lievito . Se preferite un risultato uniforme e stabile in superficie setacciateli insieme 2/3 volte prima di metterli nel composto di uova, se invece vi piace di più l’effetto spaccatura in superficie non setacciateli.

  • Passate nella farina la gocce di cioccolato e levate l’eccesso con un setaccio o un colino a maglia stretta

  • Mettetele nell’impasto e versate il tutto in una teglia da 24 cm a ciambella, arriverà da cruda a circa 2/3 del volume dello stampo – è questo l’indice di riferimento per evitare che resti troppo bassa o che esploda lava alla vaniglia in tutto il forno stile Etna

  • Infornate a forno caldo e ben preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti, fa sempre fede la prova stecchino che deve essere asciutto.

  • Se vi piacciono potete anche aggiungere in superficie le codette di zucchero o qualche pezzetto di cioccolato !

Il fantastico olio che mi ha mandato Destination Gusto

L’altezza giusta è questa !

MICRO MERINGHE ( senza lattosio , senza latticini )

Meringhe senza lattosio

Cosa fanno tutti quando avanzano gli albumi?! Le meringhe ovviamente! Se le volete belle asciutte evitate di farle in piena pianura padana nelle giornate di nebbione con quell’umidità al 163837% che vi si bagna anche il cassetto delle mutande .

INGREDIENTI:

albumi
zucchero semolato
zucchero a velo
2/3 gocce di limone
colorante qb

 

In che dosaggio vi starete chiedendo?! Basta pesare gli albumi e fare uguale grammatura si entrambi gli zuccheri.
Avete 100 grammi di albumi? Dovete preparare 100 g di zucchero a velo e 100 g di zucchero semolato.

Se le volete con delle striature colorate basta mettere le gocce di colorante nella sac a poche quando andrete a formarle.

PROCEDIMENTO :

  • Montate gli albumi alla massima velocità nell’impastatrice con il gancio a frusta o con la classica frusta
  • aggiungete in 3 step lo zucchero semolato e in ultimo quello a velo
  • unite qualche goccia di limone ( serve a mantenere un bel bianco)
  • mettete il composto nella sac a poche aggiungendo ogni tanto qualche goccia di colorante liquido
  • Formate le meringhe su una leccarda
  • infornate a 90/100 gradi ventilato per 70 minuti circa – dipende ovviamente dalla grandezza della meringa-
  • abbandonatele nel forno spento per qualche altra ora
  • quando si staccheranno da sole dalla carta saranno pronte
  • potete conservarle in un barattolo in un ambiente asciutto per circa una settimana .

GRISSINI AL PESTO (senza lattosio, senza latticini)

Grissini al pesto senza lattosio

Grazie al Covid-19 la categoria dei CC ha preso piede in modo incontrollabile e indomabile, è pieno di gente che non vede l’ora di scriverti per lamentarsi di qualcosa. O di qualcuno. Ma pure delle entità astratte.
Le entità astratte sono molto gettonate, soprattutto dai veneti.

C’è chi ce l’ha con l’inquilino del piano sopra perché sposta le sedie . Perché sposta i mobili. Perché guarda la tv. Perché parla. Perché apre le finestre. Perché respira .

Chi ce l’ha con quei gomblottisti dei macellai che nascondono l’ananas nella salsiccia senza dichiararlo. Chi non mette l’ananas nella salsiccia del resto.

C’è chi crede che sarà mangiato dal covid-19 stile pacman e appena uscirà di casa BAM verrà fagocitato, inglobato interamente in questa estroflessione e poi trasformato in un fantasmino tinta evidenziatore fluo. Un giorno vi racconterò del trauma da evidenziatore fluo.

C’è chi è in crisi perché non può andare al badudduSì a comprare le radici di agashhahsDÚ per fare il famosissimo ehuehdheDÚ, piatto ricco di sabbia e vitamine gassose nobili dei sassi . E non ditemi che non ne fate uso eh, è una priorità fondamentale nutrirsi di macroelementi immaginari in questo momento. Si mangia insieme al bamDÙ e poi ci si batte i pugni sul petto come i gorilla! #UnToccasana

C’è chi ti chiede se gli vendi i capelli.Perdonatemi ma su questo non ce la faccio ad aggiungere altro.

C’è chi cucina e mangia di continuo. E si lamenta che sta ingrassando, ma magna un po’ meno e scassa meno , no? Chi ti ha detto che ho voglia di ascoltare come metti lo strutto nell’insalata o come riattivi il potere dei semi delle fragole nel burro?! È un concetto troppo complesso per l’attivazione dei mie neuroni. Presevameli. Per favore.

Poi c’è chi ha il cane che si chiama BUGUDÙ ( nome di fantasia) da un buon 14 anni e lo chiama Federico ( nome di fantasia) da qualche giorno . Lei non si lamenta ma io quando la sento passare e chiama il cane con un altro nome non solo rido come una scema da sola 🤣ma mi rendo anche conto del grado di follia che serpeggia in giro.

E infine c’è chi sussura al rosmarino. Ma questa è un’altra storia che vi racconterò più avanti.

Se sopravviverà.

Se.

Ma.

Meglio pensare alla cucina va.
La ricetta è sempre la stessa dei crackers salati, solo un po’ rivisitata, avevo avanzato da pranzo circa un paio di cucchiai di pesto di zucchine e mandorle e ho deciso di dargli una degna sepoltura proprio nei grissini.

INGREDIENTI:

200 g di farina
80 g di acqua
50 g di olio
4 g di sale
2 cucchiai di pesto oppure mezza zucchina grattugiata
Rosmarino
Un cucchiaino di lievito inattivo – facoltativo-

PROCEDIMENTO:

  • Impastare bene tutti gli ingredienti fino a formare un panetto
  • stenderlo bene su una placca da forno rivestita da carta forno
  • tagliare le strisce molto sottili
  • infornare a 170/180 gradi per circa 15/20 minuti, controllate ad occhio la doratura
  • Grissini senza lattosio

 

 

INSALATA DI POLLO CON FRAGOLE E POLVERE D’ARANCIA ( senza lattosio, senza latticini)

Questa ricetta rappresenta lo zero sbatti più assoluto, il livello di difficoltà direi che si aggira sullo zero , anzi sullo zero assoluto ( che corrisponde a -273,15 per chi non lo sapesse). Questa è una semplice insalata di pollo aromatizzata all’arancia, basta aggiungere un pezzo di pane, magari integrale se è possibile, e avete il pranzo non solo completo ma anche salutare.

Insalata di pollo

INGREDIENTI:

mezzo petto di pollo
insalata qb ben lavata
10 fragole ben lavate
Succo di mezza arancia
polvere di arancia – se non l’avete va bene la buccia grattata di un’arancia non trattata
olio
sale & pepe

 

PROCEDIMENTO:

  • lessare il pollo in abbondante acqua salata per circa 30 minuti
  • lasciare raffreddare e tagliare a pezzettini piccoli
  • condire il pollo con una “orangette” fatta con olio, pepe e succo di arancia e lasciare riposare circa mezz’oretta
  • intanto lavare bene, anzi benissimo l’insalata, tagliarla a pezzetti
  • aggiungere le fragole ben lavate, anzi benissimo
  • condire con olio, sale e pepe
  • aggiungere il pollo
  • aggiungere la polvere di arancia.

 

BISCOTTINI CON MALTITOLO (Senza lattosio)

Oggi, che c’è fresco fresco fresco ma proprio il fresco AFRICANO, vi propongo questi biscottini senza lattosio perfetti con una bella tazzona fumante di tè. Anch’essa adattissima all’umidità al 70% appena appena percepita.
Se non stramazzate al suolo con la pressione a 34-57 potrete gioire con cappellino a cono, trombette e pe pe pe pe pepe pe pe , per il fatto che lo zucchero non vi finirà dritto sul lato B o sui fianchi dato che quelli non glassati sono fatti esclusivamente con il maltitolo che ha un indice glicemico nettamente inferiore.

PS: zuccheri e grassi sanno perfettamente quali sono i punti in cui più vi break the 🌰🌰 e lì si posizioneranno, un po’ come fanno i gatti quando si siedono davanti alla TV sul più bello o sul giornale che state leggendo!

#bastacaldo #zerosbatti

bisc

 

INGREDIENTI:
150 g farina
80 g maltitolo (oppure 80 grammi di zucchero di canna se non dovete stare attenti agli zuccheri)
60   g gocce di cioccolato fondente senza lattosio
4     g lievito
50   g burro freddo senza lattosio
1  uovo
qualche goccia di vaniglia Bourbon
PROCEDIMENTO:
  • Impastate tutti gli ingredienti a mano e in ultimo mettete le gocce di cioccolato
  • Formate un panetto e mettetelo in frigo a rassodare almeno una mezz’oretta
  • Togliete l’impasto dal frigo, formate delle palline e mettetele nello stampo da muffin piccoli , se non l’avete vanno bene anche i pirottini quelli piccoli ovviamente
  • Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti
  • Se volete glassarli come ho fatto per mio marito che preferisce i dolci molto dolci basta sciogliere un paio di cucchiai di zucchero a velo con poca acqua e qualche goccia di vaniglia e una volta freddi versarlo sopra

 

biscotti con maltitolo , senza lattosio

BISCOTTI AL BURRO DI ARACHIDI (senza lattosio, senza latticini)

La colpa è sempre di Silvia – la romagnola che se osi dirle tigelle invece che piadina ti sventra – che mi fa venire voglia sempre di ritestare i suoi piatti! La ricetta non è sua ma l’ho presa da Pinterest in un blog che si chiama “il forno incantato” .

biscotti al burro di arachidi, senza lattosio, senza latticini, senza farina

INGREDIENTI:

250 grammi di burro di arachidi – la ricetta qui
140 grammi di zucchero
un uovo
100 g di gocce di cioccolato
70 g di arachidi tostate
mezzo cucchiaino di bicarbonato

 

PROCEDIMENTO:

  • in una ciotola mescolate tutti gli ingredienti tranne le gocce di cioccolato e le arachidi che andranno in ultimo a panetto quasi formato
  • mettete a riposare in frigo coperto da pellicola mezz’oretta
  • con un cucchiaino fate delle palline e adagiatele sulla carta forno
  • cuocete circa 15 minuti a 180 gradi in forno ventilato
  • lasciate raffreddare bene

BURRO D’ARACHIDI (senza lattosio, senza latticini, vegano)

burro di arachidi

La leggenda narra che le ricette #zerosbatti siano quelle che danno tantissimo senza fare assolutamente niente. Per fare il “burro” di arachidi infatti bastano davvero pochi ingredienti: la frutta secca, pochissimo olio e un tritatutto.
Ps : grazie Silvia

INGREDIENTI:

250 grammi tra arachidi e anacardi
30 ml di olio di arachidi
un pizzico di zucchero

 

PROCEDIMENTO:

mettere gli ingredienti nel tritatutto e tritare fino a quando non rilascia la parte oleosa e diventa omogenea e cremosa, facendo ovviamente delle pause per evitare di fondere il tritatutto.

ANELLI DI GIOVE ( senza lattosio)

Anelli di Giove senza lattosio

La ricetta originale è del grande , unico, mitico ed inimitabile Iginio Massari. I suoi famosissimi anelli di Giove fanno venire una gran voglia di mangiarli solo a vederli, in questa versione ho omesso la marmellata ( per me tabù … tabùisssima) tra i due biscotti e ho aggiunto la granella di nocciole !

INGREDIENTI:

200 g di burro senza lattosio 0,01%
100 g di zucchero a velo
50 g di albumi
240 g di farina 00
vaniglia in polvere
36 g di cacao amaro in polvere

per la decorazione :

50 g di cioccolato fondente senza lattosio
una manciata di nocciole tagliata in granella

PROCEDIMENTO:

  • montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e la vaniglia
  • aggiungere gli albumi poco per volta
  • unire la farina e il cacao setacciati poco per volta
  • Mettere nella sac a poche e su un foglio di carta forno formare questi anelli
  • Anelli di Giove delattosati
  • Cuocere a 170 gradi, ventilato per 12 minuti
  • lasciar raffreddare
  • unire due biscotti con la marmellata o il cioccolato fuso
  • pucciarli nel fondente fuso e metterli ad “asciugare” sulla carta forno
  • cospargere la parte di cioccolato con la granella di nocciole prima che si indurisca

 

 

PLUMCAKE DI MASSARI (senza lattosio, senza latticini)

Plumcake senza lattosio di Massari

Questa ricetta l’ho fatta , rifatta e strafatta così tante volte che ormai la so a memoria, è una ricetta che Iginio Massari aveva lasciato una volta nel suo gruppo e felicissima per l’assenza di lattosio mi ero segnata subito sui miei amati post it!

 

INGREDIENTI:

300 g di farina 00

300 g di zucchero

300 g di uova ( circa 4 intere , specifico SENZA GUSCIO 😅)

210 g di olio

100 g di succo d’arancia o di frutta

30 g di zeste d’arancia

10 g di lievito chimico in polvere

un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

  • Montate le uova con lo zucchero a circa 40 gradi , ma potete farlo tranquillamente con le uova a temperatura ambiente, fino a sbiancarle
  • aggiungete il succo e la buccia dell’arancia grattata
  • aggiungete l’olio a filo senza spegnere le fruste
  • setacciate la farina e il lievito almeno 2 volte ( questo permette una lievitazione più uniforme)
  • aggiungete la farina e il pizzico di sale a velocità bassa e per poco tempo, meglio ancora se lo fate a mano in modo delicato
  • versate nello stampo
  • Infonate a 180 gradi per 35/40 minuti circa, fa sempre fede la prova stecchino – deve essere asciutto-

CROSTATA ALLE FRAGOLE (senza lattosio)

Oggi vi lascio un dolcetto da fare per San Valentino , di una semplicitá disarmante e soprattutto senza cuoricini pussi pussi love amore ciccino patatino!

Perdonatemi ma la filosofia #zerosbatti ultimamente regna sovrana!

Crostata alle fragole senza lattosio

 

INGREDIENTI :

per la frolla

250 g di farina 00
125 g di burro senza lattosio (0,01%) a temperatura ambiente
125 g di zucchero
3 tuorli
zeste di limone

per la farcia:

250 g di mascarpone senza lattosio ( 0,01% di lattosio)
Un cucchiaio di rum
3 cucchiai di zucchero ( ma regolate la dolcezza a vostro piacimento)
polvere di vaniglia Bourbon

decorazione:
fragole
foglioline di menta

 

PROCEDIMENTO:

  • prepariamo la frolla impastando tutti gli ingredienti insieme e lavorandola il meno possibile per far in modo che esca friabile e non elastica
  • cuociamo la frolla in forno a 180 gradi per circa 20 minuti , guardate che sia leggermente dorata prima di sfornarla
  • mentre la frolla raffredda prepariamo la farcia rendendo a crema il mascarpone con lo zucchero, aggiungiamo la vaniglia e il rum a piacere
  • mettiamo la crema nella sac a poche e la mettiamo nel guscio di frolla fredda
  • laviamo bene le fragole , togliamo il verde e le tagliamo a spicchi
  • le adagiamo sul mascarpone e decoriamo con qualche fogliolina di menta miracolosamente sopravvissuta all’inverno e al mio pollice verde!