Archivi tag: aili’s food blogger

TORTA BROWNIES CON CREMA DI COCCO (senza lattosio, senza latticini)

Torta Brownies con crema di cocco e frutta senza lattosio

È nettamente più facile di quel che sembra ed è totalmente senza latticini, quindi 100% lactose free.

INGREDIENTI:

torta brownies :

150 g di cioccolato fondente ( senza lattosio ovviamente)
115 g di avocado
225 g di zucchero
3 uova intere
20 g di cacao amaro
80 g di farina 00
un pizzico di vaniglia bourbon in polvere
un pizzico di sale

crema di cocco:

bevanda di cocco in lattina
zucchero
tè matcha

frutta a piacere

 

PROCEDIMENTO:

  • preparare la torta brownies seguendo questa ricetta qui aggiungendo mezza bustina di lievito  ( 8 grammi) con la farina. Con questo dosaggio ne escono 3 usando la teglia rettangolare che misura di 35×10 cm
  • Dopo aver messo la lattina di bevanda di cocco in frigorifero almeno 24 h, in modo che la parte grassa si addensi, prelevare quest’ultima aprendo la lattina da sotto e facendo uscire la parte liquida.
  • montare il cocco con 3 cucchiai di zucchero ed aggiungere un cucchiaino raso di tè matcha
  • Lasciar addensare in frigorifero 7/8 ore
  • decorare la torta  a vostro piacimento, io ho messo la crema sopra e poi la frutta!

SPAGHETTI CON TELLINE ( senza lattosio , senza latticini)

Le telline sono più piccole, più dolci e più delicate rispetto agli altri molluschi, talmente buone , quelle romane, che sono diventante presidio Slow Food!

spaghetti con telline

INGREDIENTI:

3 etti di telline
200 g di pasta
mezza cipolla
vino
olio
prezzemolo
pepe
timo

 

PROCEDIMENTO :

  • Metto le telline in padella, le copro con un coperchio e lascio che si aprano tutte o quasi.
  •  Filtro il liquido in modo da levare il più possibile la sabbia che rimane sul fondo.
  • Faccio soffriggere in padella la cipolla con l’olio , aggiungo le telline con la loro acqua e sfumo con il vino bianco .
  • Lesso la pasta in abbondante acqua salata.
  • Scolo la pasta e la metto nella padella con le vongole , aggiungo pepe e prezzemolo e amalagamo aggiungendo acqua di cottura della pasta se si asciuga troppo.

MINESTRINA CON ZUPPETTA DI PESCE (senza lattosio, senza latticini)

La minestra??? No dai, non puoi fare sul serio! Non puoi dirmi che hai voglia di minestra!!

E così ogni volta inizia la telefonata con mio marito, il quale appena uscito dal lavoro mi chiama e mi chiede cosa mangiano per cena, all’inizio la domanda era pronta subito dopo il ciao, adesso, dopo 7 anni di matrimonio, lascia passare 4/5 minuti prima di chiedere (ve lo devo confessare, sono convinta che mi veda come un grosso pollo allo spiedo) e se la risposta è la minestra apriti cielo, minuti interminabili di silenzio e poi mi dice ok. Un ok depresso e inquietante, manco gli avessi rigato la macchina, o bollato la portiera contro un inutile paletto. Forse quest’ultima l’ho fatta, ma per sbaglio, GIURO!!  La minestra, per lui, equivale ad una proposta di guerra. Una guerra silenziosa ed infida che si conclude con me, moglie ariete testarda come poche al mondo, che compra la pastina, anzi per l’esattezza i Grattoni all’uovo. Negli anni la minestra l’ho dovuta un po’ cambiare, non può mangiare fibre per cui ho trovato altre soluzioni, in questa ricetta l’unica fibra che non può sono solo la buccia del pomodoro che con taaaaanto ammmore e pazienza gli levo e i semini, che con altrettanto ammmmmmore colmo di pazienza levo … del resto lui mangia la minestra, un compromesso bisogna pur farlo!

Così arriva a casa e trova questa zuppetta con immersa la sua amata minestrina e se la mangia di gusto, dicendomi pure “buona “! Che poi, vi devo confessare anche questo, lui è il re dei complimenti, ne ha un intero vocabolario nella sua memoria, 1480 pagine di “buono & bene” … che si ripetono per 2/3 volte in base al piacere che gli suscita. Com’è la minestina? “Buona!” Com’è la carbonara? “buona- buona- buona”. Come sto? “bene” … sicuro? “bene- bene” … se non avessi i gatti credo mi comprerei un pappagallo e gli farei imparare quelle 2/3 frasi che ogni donna vorrebbe sentirsi dire, oltre al “ bene-bene “ e “buono-buono- buono” che ormai ho imparato ad amare e interpretare!

 

Zuppa

INGREDIENTI:

140 g  di grattoni  o la pastina che più preferite

5/6 pomodori

2/3 etti di telline, se non le trovate vanno bene anche le classiche vongole veraci

5/6 totani lavati e puliti

cipolla

prezzemolo

timo

vino

olio

sale & pepe

brodo vegetale che faccio con cipolle,carote  e zucchine

 

PROCEDIMENTO:

  • Preparate il brodo vegetale mettendo semplicemente una zucchina, una carota e mezza cipolla tutte ben pulite e tagliate a pezzettoni in acqua salata. Fate cuocere almeno mezz’oretta.
  • Iniziamo mettendo le telline in padella calda, con coperchio chiuso fino a quando non si aprono tutte, o quasi, mi raccomando quelle chiuse è bene non mangiarle.
  • Levatele dalla padella e filtrate il puccino in modo da eliminare la sabbia.
  • Pulite anche la padella così non rimarranno tracce di sabbia e rimette il tutto sul fuoco, con qualche fettina di cipolla.
  • Una volta calda, aggiungete il restante pesce e sfumate con il vino , quando sarà evaporata bene la parte alcoolica richiudete con il coperchio e cuocete per 5/6 minuti, aromatizzare con pepe, prezzemolo e timo. Se si asciuga molto prelevate il brodo di verdure  e versatelo dentro poco per volta.
  • Cuocete la pastina nel brodo vegetale , scolarla ed aggiungerla al pesce.

 

SUSHI – ISPIRATO AL GUNKAN STRAW (senza lattosio, senza latticini)

Chi mi conosce sa che ho una vera e propria passione per il sushi, non solo per l’amore verso il pesce ma perché è una cucina povera di latticini e quindi è molto più facile trovare pietanze senza lattosio. Volete mettere avere la certezza di poter mangiare senza fare l’interrogatorio al cameriere?! Dunque mi sono ispirata al gunkan straw che mangio sempre al ristorante , fatto con salmone, fragole, aceto balsamico e una salsina non ben definita che ho provato ad interpretare un po’ di testa mia.

 

EBC288B4-5C58-4DE3-9F72-90F0215FC49F Continua la lettura di SUSHI – ISPIRATO AL GUNKAN STRAW (senza lattosio, senza latticini)

ROLLS CON CREMA DI PISTACCHIO SENZA UOVA (senza lattosio)

La mia passione per i Cinnamon rolls è davvero sconfinata, sono una vera e propria droga, ne mangerei in continuazione. Ma sta volta ho lasciato da parte la cannella ed ho usato la crema di pistacchio. La particolarità di questa ricetta sta nell’uovo, non c’è! Ho usato un suo sostituto che mi avevano dato da provare in fiera a novembre, prodotto da “Baule Volante” formulato con alcuni addensanti in modo che nel prodotto finito ci sia comunque la componente elastica, morbida e cromatica tipica dell’uovo.

5D4A2080-9B05-4709-BA26-6B75B1F2B838

INGREDIENTI:

380 g di farina Manitoba
30 g di olio di cocco ( o 40 g di burro senza lattosio 0,01%)
150 ml di bevanda di riso)
1 bustina di sostituto di uovo +70 ml di bevanda di riso
12 /13 g lievito di birra fresco
100 g di zucchero
1 pizzico di vaniglia Bourbon

crema di pistacchio senza lattosio

100 g di zucchero a velo
acqua qb

PROCEDIMENTO:

  • Mettete la bevanda appena appena calda ( io faccio 30-45 secondi nel microonde) con la farina, il lievito, la vaniglia , lo zucchero e l’olio.
  • A parte sciogliete bene la bustina di sostituto dell’uovo con 70 ml di bevanda vegetale di riso ed unitelo al composto.
  • Impastate bene per almeno 10 minuti per attivare al meglio la lievitazione.
  • Lasciate lievitare in una ciotola capiente, coperto da un canovaccio umido finché non ha raddoppiato di volume (passaggio importantissimo altrimenti vi lievitano in pancia), in luogo non ventilato , per esempio in forno spento con la lucina accesa. Ci ha messo quasi 5 ore con questo freddo ma se volete accelerare i tempi, accendete il forno a 30 gradi e in un’oretta massimo 2 dovrebbe aver raddoppiato.
  • Stendete la pasta e formate un bel rettangolo, spalmateci la crema di pistacchio, arrotolate l’impasto e tagliate le girelle con un coltello seghettato a distanza di circa 3 cm.
  • Prendete la teglia spennellatela con il latte di cocco e lo zucchero, adagiate i rolls appena appena distanti e rimetteteli a lievitare ancora un’oretta e mezza.
  • Infornate a 180 gradi per 20 minuti circa, o fino a quando non avranno assunto il tipico colorito appena abbronzato.
  • Mentre raffreddano preparate la glassa con lo zucchero a velo , aggiungendo pochissima acqua per volta fino ad arrivare alla consistenza giusta, versatela sulle girelle, lasciatela indurire e servite!

In questo caso non li ho glassati ma solo spolverati con lo zucchero a velo 😉

 

 

 

CREMA GOLOSA AL PISTACCHIO (senza lattosio)

Qualche tempo fa la presidente di AILI ci ha avvisate che sarebbe arrivato un pacco dal contenuto misterioso, anche se l’avevo indovinato al volo ..  vi lascio qui il link del video imbarazzante dell’apertura. Il pacco conteneva  3 vasetti di creme dolci spalmabili, una alla nocciola, una al pistacchio ed una alla mandorla. L’azienda che le produce è OGGI – OFFICINE GELATO GUSTO ITALIANO- di cui vi lascio un estrapolato della loro presentazione, per spiegarvi con che passione ed amore curano tutto il lavoro

” Immagina di entrare in un mondo di eccellenze, di profumi, di gusto e di artigianalità… e vedere gli ingredienti, freschissimi e rigorosamente selezionati a seconda della stagionalità, pronti ad essere lavorati sul tavolo e poi fusi insieme nella cucina dell’Officina di OGGI Gelato.
Il maestro gelatiere Carmelo Chiaramida, che con cura e passione studia ogni dettaglio e con mani esperte sceglie ogni frutto per lavorarlo, tostarlo, trasformarlo in paste sempre fresche e tutte naturali, con cui realizzare ogni giorno mantecati genuini. “

La loro passione unita all’esigenza del mercato di avere gelati anche senza lattosio ha dato vita alla collaborazione tra AILI -Associazione Italiana Latto Intolleranti- e OGGI. Io, in quanto food blogger lactose free e fortemente convinta dell’utilità del nuovo marchio Lactose Free ho il piacere di divulgare questa bellissima novità.  Ne approfitto per ringraziare pubblicamente OGGI e AILI!!

 

Per la mia prima ricetta, banalissima, atta proprio a mantenere al meglio la purezza di questo eccellente prodotto,  ho ben pensato di “inciccionirla” con una mia passione, il mascarpone, ovviamente con solo lo 0,01% di lattosio. Che poi ho messo come ripieno nei rolls di pan brioche, ma  ve li racconterò nel prossimo articolo.

0398FE69-CB4E-4A89-B04C-F847C1793F6B

INGREDIENTI :

250 g di mascarpone senza lattosio ( 0,01% di lattosio)
5 cucchiaini di crema spalmabile al pistacchio (ovviamente questa è senza lattosio)
4 cucchiai di zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

  • rendere a crema il mascarpone;
  • aggiungere lo zucchero a velo, regolatelo pure a vostro gusto personale;
  • aggiungere la crema spalmabile ed assaggiare (senza fare gli ingordi come me a cucchiaiate) man mano fino ad arrivare al gusto desiderato.

 

Per maggiori info vi lascio il link del loro sito : OGGI & AILI

7371F131-2AEC-4904-811F-3A85E9ACDF1A

 

 

 

MENù DI PASQUETTA (senza lattosio)

Inizia la settimana di Pasqua e molte di noi stanno già pensando a cosa preparare per parenti e amici. E magari tra di loro c’è proprio un intollerante al lattosio , cosa fare allora?!
Io vi propongo un menù per la pasquetta, tutto freddo e di facile asporto. Iniziamo da una doppia scelta di primi, una pasta speck e mele e l’altra pomodoro e mozzarella delattosata, un’insalata fresca di pollo e gli iper-energici brownies per concludere in cioccolatosa bellezza!

Ovviamente il tutto in veste #lactosefree

PASTA FREDDA CON ZUCCHINE E POMODORI (senza lattosio)

PASTA FREDDA MELE E SPECK ( senza lattosio)

INSALATA DI POLLO CON ANACARDI ( senza lattosio, senza latticini)

BROWNIES ( senza lattosio, senza latticini)

 

760603AC-DF2A-4650-8DB4-E01840ADA25E

1C5ABAAE-68F8-4EA2-AC7A-1B95A7F72EBD

ruote

9458D70D-7726-450E-A352-F9B6A85F3A33

CREMA DI MASCARPONE e LAMPONI

84634DA0-269A-4236-B8F9-04FC4C52C901

La semplicità dei sapori è quel qualcosa di aggiunto , quel piccolo dettaglio che fa la differenza. A sto giro il dolce l’ho fatto pieno di lattosio ( solo perchè prendevo la lattasi ovviamente) e l’ingrediente importante, colui che ne ha fatto da protagonista è senza dubbio il mascarpone, comprato fresco dal produttore che lo fa in modo artigianale e senza conservanti.  Ovviamente , voi intolleranti se non prendete la lattasi usate un mascarpone delattosato con residuo di  0,01% di lattosio per questa ricetta!

 

INGREDIENTI:

200 g di mascarpone ( senza la lattasi un mascarpone delattosato, mi raccomando!!)
2/3 cucchiai di zucchero a velo ( regolatevi voi con il vostro palato)
100 g di panna vegetale
un pizzico di polvere di vaniglia

per il topping:

100 g lamponi
2 cucchiai di zucchero a velo ( anche qui assaggiate e regolatevi a piacere)

Guarnizione :

Brownies  ( la ricetta è qui )
ribes a guarnire

PROCEDIMENTO:

  • Monto la panna vegetale ben ferma;
  • rendo a crema il mascarpone incorporando lo zucchero, aggiungo la vaniglia e la panna montata in modo delicato, sempre dal basso verso l’alto.
  • metto nei bicchierini e lascio riposare in frigo ;
  • su una padella antiaderente metto i lamponi ben lavati , 2 cucchiai di zucchero e 2 di acqua e li lascio cuocere fino a che non si spappolano;
  • passo il composto nel colino in modo da togliere tutti i semini e una volta raffreddato lo metto sopra al mascarpone;
  • prendo un brownies, lo sbriciolo sopra ad una placca da forno rivestita da carta forno e lo metto a tostare per 10 minuti a 180 gradi;
  • aggiungo la parte croccante sopra al topping e decoro con ribes e lamponi.
  • Se avete problemi con fibre e semini come mio marito omettete quest’ultima parte .

Volete sapere com’è andata con Lactojoy?! Benissimo!! Nessuna colica, nessun mal di testa, nessuna corsa nel nostro habitat preferito , né gonfiore né tanto meno intoppo.. direi pressoché perfetto! Se volete saperne di più cliccate sulla pagina facebook di Lactojoy Italia e se volete acquistarle basta un clic su Amazon

 

PASTA FREDDA CON SPECK, MELE E MOZZARELLA (senza lattosio)

Con AILI abbiamo pensato di fare un menù adatto alle gite fuori porta di Pasquetta, a qualcosa di adatto ad un pic-nic, di facilmente trasportabile e che in una semplice borsa frigo non si rovini. Così ho pensato di fare questa pasta, con una parte decisa data dallo speck tipico del sud Tirolo e la freschezza pura che conferisce la mela verde .

1C5ABAAE-68F8-4EA2-AC7A-1B95A7F72EBD

 

INGREDIENTI:

200 g di mezze maniche
mezza mela verde non trattata
100 g di mozzarella senza lattosio ( io uso Accadì 0,01% lattosio)
50 g di speck senza lattosio
olio
sale & pepe

 

PROCEDIMENTO:

  • lessare la pasta in abbondante acqua salata, raffreddare sotto l’acqua fredda e condire con l’olio evo;
  • tagliare la mozzarella a cubetti , condirla con sale e olio ed aggiungerla alla pasta;
  • lavare bene la mela, tagliarla a cubetti e unirla anch’essa alla pasta ( se avete problemi con le fibre sbucciatela bene );
  • tagliare lo speck a cubetti e versare il tutto dentro alla pasta;
  • mescolare bene tutti gli ingredienti ;
  • metterla nel barattolo in modo da avere già le monoporzioni con un grattata di pepe o di zenzero se preferite.

 

CROSTATA CON CREMA DI BISCOFF (senza lattosio)

1B490175-9022-46EA-9684-487414B4C4CC

Era da un sacco che fissavo la Biscoff nel frigo e mi chiedevo cosa farci, così dopo aver fatto danno qua e là ho preparato una crostata golosissima!

Per la frolla la ricetta è la classica dove zucchero e burro delattosato si equivalgono e la farina rappresenta il doppio.

INGREDIENTI:

3 tuorli

250 g farina 00

125 g burro senza lattosio ( io uso latteria Soresina 0,01% lattosio)

125 g zucchero

zeste d’arancia ( io ho usato la polverina che avevo fatto qualche settimana fa)

mezzo cucchiaino raso di polvere di vaniglia Bourbon

 

per la crema:

una lattina di latte di cocco

2 cucchiai di zucchero a velo

1 cucchiaio di Nocciolata

1 cucchiaio di Biscoff

 

decorazione a piacere:

cioccolato fondente

arancia

menta

 

PROCEDIMENTO:

  • preparo la frolla lasciando per ultimo ingrediente la farina e lavorandola meno possibile in modo che resti più friabile;
  • la metto a riposare in frigo almeno un’oretta;
  • la stendo tra 2 fogli di carta forno e la metto nella teglia imburrata e infarinata , metto un peso sulla superficie per non farla gonfiare e la cuocio circa 20 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi.
  • La lascio raffreddare intanto preparo la crema seguendo il procedimento qui ;
  • assemblo e decoro a piacere!