Archivi categoria: PESCE

ORATA ALLA PIASTRA CON ZUCCHINE, DAIKON E SALE AFFUMICATO (senza lattosio, senza latticini)

Orata alla piastra

Era da tempo che avevo voglia di farmi l’orata alla griglia ma fa talmente caldo che la voglia di accendere il bbq è svanita in un attimo. Così ho ripiegato su qualcosa di più veloce, la semplice piastra dei fornelli e una cottura davvero velocissima. Ho aggiunto a fine cottura il lemongrass e il sale affumicato che mi ha gentilmente mandato ITALPEPE che unito alle zucchine, al daikon e ad un olio ( Muaje che mi ha gentilmente mandato DESTINATION GUSTO ) super hanno fatto davvero la loro sporca figura!

 

Orata alla piastra con lemongrass e sale affumicato

INGREDIENTI:

2 filetti di orata puliti, chiedete in pescheria se vi aiutano se non avete tempo o voglia di farlo voi, altrimenti lavatele bene, levate la testa e la lisca ed evisceratele
qualche fettina di daikon
una zucchina tagliata finissima col pelapatate
lemongrass
timo
sale affumicato
olio
pepe bianco

PROCEDIMENTO:

  • tagliare col pelapatate le zucchine a fettina sottilissime
  • sbollentatele in acqua salata , scolatele ed arrotolatele
  • tagliate delle fettine di daikon e conditele col olio e sale
  • mettete sulla piastra calda l’orata tagliata a pezzettoni, spennellatela con l’olio e cuocetela per pochi attimi
  • una volta cotta grattate il sale affumicato sopra ed assemblate il piatto a vostro piacimento unendo poi le spezie a crudo.

Orata alla piastra

SALMONE AL LIME CON RIBES (senza lattosio, senza latticini)

Ieri dopo una bella pioggia è scappato Oreo, il gatto che ho chiamato come i famosissimi biscotti senza lattosio – pensavate fosse latte quello in mezzo, eh? –

Nonostante mio marito sia vicentino magnagatti è affezionatissimo e non vuole assolutamente che sia in pericolo, così dopo svariate ore in cui lui non è riuscito a riportarlo in casa – era lontanissimo… nel campo davanti casa! – sono andata a prenderlo.

Io. Furba. Nel campo zuppo e con la melga alta.
In infradito da spiaggia, pantaloncini , maglietta e pettinata a frullatore dalle leggerissima umidità della bassa pianura padana -solo 85% segnava ieri mattina. A 93 arrivano direttamente le tartarughe dalle Seychelles a farti da corriere al posto di Bartolini-

Dopo aver individuato il cornutazzo che rispondeva miagolando a ogni mia parola: paaaataaatiiinooo- miao- vieni- miao – dalla- miao -padrona- miao- che -miao- ti- miao- faccio-miao- le-miao-chiappette-miao-a-miao-strisce- cornutazzo- meoooow- che -miao- non – miao- sei- miao- altro.
Niente. entro nel campo infangato. In infradito elo prendo.

E’ finita con 2 graffi sulla panza che la cicatrice del cesareo pare un neo, gambe e braccia leggermente arrossate dall’attraversamento nella giungla, coliformi sparsi ovunque e la maglietta con vari buchi e squarci.

.
.
.

Poi ho lavato il gatto.

Visto che sono ancora viva vi propongo questa ricetta fatta per AILI Associazione Italiana Latto Intolleranti

Questa ricetta è la semplicità allo stato puro, è un antipasto  che apprezzeranno davvero tutti.

INGREDIENTI per due persone:

100 g di salmone affumicato
Una decina di pomodori gialli
Ribes
Insalata
Lime o limone se preferite
Olio
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO:

  • Preparate una “citronette” con metà lime, l’olio, il sale e il pepe
    lavate bene i ribes e i pomodori e tagliate questi ultimi a fettine
    Lavate bene l’insalata
    Condite l’insalata, i ribes e i pomodori con olio e sale
    Adagiateli insieme al salmone e versateci la “citronette” sopra

GAMBERI E ARANCE (senza lattosio, senza latticini, senza glutine)

Gamberi e arance, senza lattosio e senza glutine

Facilità allo stato puro, unito alla freschezza e alla velocità di realizzazione!

INGREDIENTI per ogni piatto:

5 gamberi
mezza arancia bella succosa
due pomodorini
olio
sale
peperoncino
timo

PROCEDIMENTO:

  • Pulire bene i gamberi avendo cura di levare anche l’intestino
  • lessarli in abbondante acqua appena salata per pochi minuti
  • marinare in una citronette – orangette?? – fatta con il succo di arancia, l’olio, il timo limonato e il peperoncino
  • tagliare a vivo l’arancia
  • lavare bene i pomodori , tagliarli a fettine e condirli
  • assemblare il piatto a vostro piacimento!

CANDIED ORANGE PEEL DAY – SCORZETTE DI ARANCE CANDITE – (senza lattosio, senza latticini)

Una ricetta semplice, veloce e all’insegna della mia attuale filosofia #zerosbatti . Con questa ricetta festeggio insieme ad altre blogger lactose free la giornata mondiale dedicata alle scorzette di arancia candite alias  #candiedOrangePeelDay 

insalata di totani e arancia senza lattosio, senza glutine

INGREDIENTI:

300 g di totani
una arancia
una manciata di insalata  (va bene lo spinacino, la lattuga o delle semplice misticanza)
pepe
un cucchiaino di zucchero
olio & sale

 

PROCEDIMENTO:

  • lavare bene l’insalata, asciugarla e condirla appena appena a parte
  • pulire i totani, tagliarli a pezzetti e lessarli in abbondate acqua salata per una quindicina di minuti
  • tagliare la buccia della arancia con il pela patate e ricavarne delle striscioline
  • mettere le strisce di arancia in padella con un cucchiaino di zucchero, una volta che questo si è rappreso toglierle dal fuoco e metterle a raffreddare sulla carta forno
  • scorzette di arancia candite, candied orange peel
  • scolare i totali, condirli con metà succo d’arancia, olio, pepe e aggiustare di sale in caso manchi
  • tagliare a nudo degli spicchi di arancia (levate bene la pellicina)
  • assemblare il piatto unendo tutti gli ingredienti!

SEPPIE AL FORNO (senza lattosio, senza latticini)

Ormai lo sapete, con una neonata in casa la tipologia di cucina #zerosbatti la fa spesso da padrona. Mi permette di seguire lei, la casa e portare avanti il progetto del blog .

Oggi vi lascio la ricetta delle seppie al limone, il grosso della fatica è lasciarle a marinare qualche ora.
Seppie al forno senza lattosio

INGREDIENTI:

4 etti di seppie
Un limone
Pangrattato
Sale
Pepe
Prezzemolo
Timo
Olio

PROCEDIMENTO:

  • Preparare la marinatura con olio, sale , pepe e metà succo di limone
  • Lavare bene le seppie , levare la parte dura centrale e tagliarle se sono un po’ grandi
  • Mettere le seppie nella marinatura e lasciare in frigo qualche ora ( se non avete tempo basta anche solo mezz’oretta)
  • Impanarli leggermente con il pangrattato e adagiarli su un foglio di carta forno
  • Condire con pepe, timo , prezzemolo qualche fetta di limone e un filo d’olio
  • Infornare a 180 gradi fino a doratura

GAMBERI FRITTI CON GUACAMOLE ( senza lattosio, senza latticini)

Gamberi fritti e guacamole senza lattosio senza latticini

INGREDIENTI:

300 g di gamberi
1 uovo
farina qb
cereali di mais ( tipo cornflackes)
olio per friggere
sale

per la salsa guacamole

un avocado maturo
mezzo pomodoro
1 scalogno
succo di mezzo limone
peperoncino
sale
olio

 

PROCEDIMENTO:

  • Levare buccia e nocciolo dall’avocado e schiacciarlo bene con la forchetta
  • Mettere nel tritatutto lo scalogno e il pomodoro tagliati a pezzetti e rendere quasi a purea
  • Unire entrambi, aggiungere il peperoncino , il limone, l’olio e il sale
  • Lavare bene i gamberi, levare il carapace e l’intestino , sciacquarli bene , tamponarli con uno scottex e salateli leggermente
  • passate i gamberi nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine sui cereali ( non “impanateli” prima che si rovina la panatura)
  • friggere in abbondante olio caldo per pochissimi minuti

POLIPETTI LIMONE E PAPRIKA (senza lattosio, senza latticini, senza glutine)

 

Polipetti limone e paprika senza lattosio, senza latticini, senza glutine

Per le feste si ha bisogno di ricette facili e  veloci , che si possano preparare in anticipo e che abbiano comunque un bell’aspetto, questa soddisfa tutti questi criteri !

INGREDIENTI per 4/6 persone:

1 kg di polipetti piccoli o se preferite e li trovate di moscardini
2 spicchi d’aglio ( ma regolatevi voi in base al vostro gusto personale)
peperoncino
paprika
limone qb
olio
sale
prezzemolo – sia il gambo che le foglie –

PROCEDIMENTO:

  • pulire bene i polipetti e sciacquarli sotto l’acqua corrente ( anche farseli pulire dal pescivendolo è un’ottima soluzione!!)
  • mettere abbondante acqua salata in una pentola , appena prende il bollore aggiungere i polipetti e lasciarli cuocere 10/15 minuti in base alla misura
  • scolarli, lasciarli raffreddare e tagliarli in pezzettoni
  • preparare l’intingolo scaldando in padella qualche istante l’aglio privato dell’anima, l’olio, il peperoncino e i gambi del prezzemolo
  • prima che inizi a friggere spegnere , levare i gambi del prezzemolo e versare l’olio sui polipetti
  • aggiungere il limone spremuto, le foglie di prezzemolo ed amalgamare
  • in ultimo mettere la paprika appena spolverata e la buccia del limone tagliata sottile.

 

 

SPAGHETTI CON VONGOLE E CECI (senza lattosio, senza latticini)

Spaghetti ceci e vongole senza lattosio

Gli spaghetti con le vongole sono qualcosa di unico, la sapidità della vongola con il piccante del peperoncino li rende pressoché perfetti , ma avete provato ad aggiungerci anche la cremosità della vellutata di ceci?!

INGREDIENTI:

200 g pasta

per la vellutata di ceci:

250 g di ceci sgocciolati e precotti
1 scalogno grosso
1 rametto di rosmarino
5/6 pomodori piccoli
peperoncino
olio
sale

per le vongole:

300 g di vongole

Uno spicchio d’aglio
vino bianco
olio
prezzemolo

 

PROCEDIMENTO:

  • pulire lo scalogno e metterlo a tostare insieme a un filo d’olio
  • aggiungere i pomodorini e i ceci, salare, mettere il peperoncino, il rametto di rosmarino e coprire bene con l’acqua i ceci
  • lasciar cuocere a fiamma bassa fino a quando l’acqua non sarà quasi del tutto finita ( una decina di minuti)
  • una volta cotta rendere tutto a crema con un frullatore ad immersione
  • Sbattere le vongole delicatamente nel lavello ( senza ammaccare il lavello nè spaccare la vongola) in modo che quelle ricche di sabbia si aprano e si possano individuare ed eliminare senza problemi
  • far aprire le vongole in una padella capiente con l’olio, sfumare con il vino bianco  , quando saranno aperte passare  il puccino nel colino a maglia stretta per evitare ulteriore la sabbia
  • Lessare in abbondante acqua salata la pasta
  • Aggiungere un paio di cucchiai di ceci alle vongole e rendere a crema nel frullatore ad immersione i restanti
  • Scolare la pasta e farla saltare in padella pochi istanti aggiungendo acqua di cottura se serve
  • servire con un cucchiaio di vellulata di ceci

 

 

 

SPIEDINI DI SALMONE CON MOZZARELLA, UVA e ZUCCHINE ( senza lattosio)

Spiedini senza lattosio con uva

Un settembre che sembra luglio, il caldo reclama a gran voce un aperitivo/antipasto fresco ma offre già tutte le delizie autunnali come l’uva, la zucca e altre meraviglie. Oggi vi propongo un mix con questa bellissima e dolcissima uva fragola messa negli spiedini di salmone affumicato, mozzarella lactose free e le zucchine.


INGREDIENTI:

una zucchina piccola
100 g di salmone
una mozzarella senza lattosio ( 0,01%)
qualche acino d’uva
limone
olio
sale & pepe

 

PROCEDIMENTO:

  • lavo bene l’uva e le zucchine
  • taglio con il pelapatate le zucchine sottilissime
  • taglio la mozzarella a cubetti
  • taglio il salmone a strisce
  • preparo un intingolo con il limone, l’olio, il sale e il pepe
  • arrotolo le zucchine e il salmone e li infilo nello spiedino
  • Infilzo anche l’uva e la mozzarella
  • spennello bene con l’intingolo tutto lo spiedino e aggiungo il pepe appena grattato in superficie.

TROTA CON CREMA DI FICHI E CIPOLLE ( senza lattosio, senza latticini)

Trota con crema di fichi e cipolle senza lattosio

Siamo ormai in piena stagione estiva dove i fichi iniziano a primeggiare riempiendo le tavole, ma cosa farne oltre alla solita marmellata?! Ecco una delle tantissime ricette salate che si possono fare.

INGREDIENTI:

una trota salmonata eviscerata e tagliata nei 2 filetti
4/5 bacche di ginepro
rosmarino
vino bianco
olio
sale & pepe

 

per la salsa

2 fette di cipolle
2 fichi
olio
sale
peperoncino

PROCEDIMENTO:

  • dopo aver eviscerato la trota e averne ricavato i 2 filetti , con una pinzetta levate tutte le lische rimanenti -basta passare le dita sul pesce in modo delicato e si trovano senza problemi-
  • Mettetele in una teglia con la carta forno, aggiungete l’olio, il rosmarino, le bacche di ginepro, il sale, il pepe e un goccino di vino bianco e chiudete la carta forno in modo da farla cuocere ben coperte
  • cuocete in forno per 15 minuti circa a 180 gradi
  • intanto rosolate la cipolla con l’olio, aggiungete i fichi puliti e tagliati in modo grossolano , mettete sale e peperoncino e fate cuocere lentamente aggiungendo poca acqua alla volta se serve, fino a quando il frutto non si sarà ben spappolato
  • passate la crema di fichi e cipolle nel frullatore ad immersione e stendetela su un piatto come fondo su cui adagiare i tranci di trota
  • Decorate a piacere