Archivi categoria: RECENSIONI PRODOTTI

Bucatini vongole e zucchine, senza lattosio

BUCATINI VONGOLE E ZUCCHINE (senza lattosio , senza latticini)

Bucatini vongole e zucchine, senza lattosio

La pasta alle vongole è uno dei miei piatti preferiti, questa volta però l’ho arricchita con le zucchine e gli ho dato uno sprint in più con un buon pepe che mi ha gentilmente fornito ITALPEPE

INGREDIENTI:

3 etti di vongole
200 g di pasta
Un cipollotto
vino

zucchine
olio
prezzemolo
pepe bianco

PROCEDIMENTO :

  • Mettere le vongole in padella, coprire con un coperchio e lasciare che si aprano tutte
  • Intanto lavare e tagliare a rondelle le zucchine e metterle a rosolare in padella con un filo di olio e il sale
  • Filtrare il liquido in modo da levare il più possibile la sabbia che rimane sul fondo
  • Far soffriggere in padella la cipolla con l’olio , aggiungere le vongole con la loro acqua e le zucchine, sfumare con il vino bianco .
  • Lessare la pasta in abbondante acqua salata
  • Scolare la pasta e la metterla nella padella con le vongole , aggiungere il pepe e il prezzemolo e amalgamare aggiungendo acqua di cottura della pasta se si asciuga troppo
  • Servire con una gratta di pepe appena macinato in superficie

 

GNOCCHI DI ZUCCA AI FUNGHI (senza lattosio, senza latticini)

Che gli gnocchi di Mamma Emma siano favolosi non avevo alcun dubbio, sono morbidi e avvolgenti e la zucca come sapete è uno dei miei ingredienti preferiti, è una passione che avevo fin da piccola e che ancora conservo.

A questa meraviglia ho aggiunto i funghi Shiitake di Io bosco vivo , un’azienda situata nel varesotto che li coltiva in modo totalmente biologico , i loro funghi hanno questo buon retrogusto di aglio e sono ricchi di vitamina D,  cosa di cui siamo carenti quasi tutti, soprattutto noi della pianura padana che viviamo di nebbia.

Gnocchi ai funghi

INGREDIENTI:

250 grammi di gnocchi
una bustina di funghi secchi
uno spicchio di aglio
olio
pepe
prezzemolo

 

PROCEDIMENTO:

  • mettere i funghi a reidratare in una ciotola con l’acqua fredda per un ‘oretta circa
  • filtrare l’acqua e tenerla da parte
  • fare rosolare l’aglio nell’olio con il pepe
  • aggiungere i funghi e poco per volta l’acqua
  • cuocere circa 10/15 minuti e a fine cottura aggiungere il prezzemolo
  • lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli appena salgono, circa due minuti
  • mettere gli gnocchi nella padella con i funghi e se serve aggiungere l’acqua di cottura

Gnocchi alla zucca con i funghi

COSA USARE LA PASTA FILLO

fillo senza lattosio, curiosità sulla fillo, come usare la pasta fillo

 

La pasta Fillo è una delle basi più versatili che conosca, le sue mille e una virtù la rendono davvero unica, ve ne elenco qualcuna:

  • è priva di grassi , decisamente un bene sia per il lato B e i fianchi che per l’assenza di burro (quindi lattosio)
  • ha un sapore neutro e può essere usata sia per i dolci che per i salati
  • la sua croccantezza regala spesso una nota unica ai piatti
  • cuoce in pochi minuti . Ne bastano 5 in forno ventilato a 160 gradi.

La parola phillo deriva dal greco e vuol dire foglia, sono infatti le sottilissime foglie sovrapposte una all’altra a conferire un aspetto estetico davvero scenografico. Tra uno strato e l’altro di solito si passa un velo di “grasso” , si può mettere olio evo o di semi oppure di cocco accompagnato a delle spezie o erbe aromatiche. Essendo così fine va maneggiata con cura, deve stare all’aria il meno possibile perché tende a seccarsi subito e quindi spaccarsi, si conserva in frigo a 4 gradi e grazie all’assenza di grassi si può anche congelare , a patto che sia ben chiusa ovviamente.

La volete sapere una chicca? Per fare un piatto devono esserci minino 4 foglie altrimenti è come non leccarsi le dita con i Fonzies , si gode solo a metà!

La percepite la croccantezza?!

INGREDIENTI:

una confezione di pasta Fillo , io uso la Stuffer, una delle migliori !
una noce di olio di cocco oppure olio evo , se l’avete l’olio spray è perfetto e si fa ancora più veloce.
la spezia che preferite o l’erba aromatica che più vi piace

PROCEDIMENTO:

  • sciogliere la noce di olio di cocco al microonde
  • stendere le sfoglie una ad una
  • spennellarle singolarmente con l’olio, mettere le spezie o le erbe aromatiche e sovrapporle
  • tagliarle a quadratino della lunghezza che ci serve
  • oliare la teglia
  • infornare a 160 gradi, ventilato, per circa 5 minuti

Come usare la pasta fillo

DOLCI PER INTOLLERANTI

Baci di dama lactose free

 

Diciamolo chiaramente, quante pasticcerie ci hanno riso in faccia alla nostra richiesta di torte i dolcetti senza lattosio? – Io ci ho rinunciato da anni e anni proprio-Ma zero di zero, siamo solo un inutile spreco di tempo e pulizia di macchinari. E non capisco ancora a pieno come mai per i vegani quasi tutte iniziano a sbattersi e per noi no – 2 idee ce le ho ma non è questa la sede in cui parlarne – ma “ Dolci per intolleranti” un’azienda in provincia di Trani è una pasticceria che produce nel loro laboratorio e consegna in tutta Italia, vi chiederete cosa c’è di strano?! È una delle pochissime aziende che fa dolci per intolleranti e non li fa associati , cioè un panettone gluten free/ lactose free e pure vegan tutto insieme, li fa separati. Ecco il lusso. Un pandoro per noi intolleranti che non sia anche privo di glutine e uova per esempio, volete mettere ?!!

E la seconda bella, anzi bellissima notizia sapete qual’è??? Che fanno anche i prodotti da pasticceria senza lattosio, dai baci di dama alle sfoglie, dai fiammiferi ai cioccolatini. Basta un click sul loro e-commerce e in poco ti arriva a casa il vassoio dei dolci come se fossimo appena stati in una normale pasticceria !
Ps: i baci di dama sono buonissimi!
Vi lascio il link al loro e-commerce
E il video che ho messo sui fb dei prodotti che mi hanno mandato!