Archivi categoria: DOLCI

GELATO COOKIES VEGANO

Gelato cookies senza lattosio, vegano!

Uno dei miei gusti di gelato preferiti è senza dubbio il cookies, insieme alla nocciola e al caffè. Assolutamente difficile da trovare in gelateria senza lattosio, così ho deciso di farmelo in casa. Ma come?! Sono giorni che penso e ripenso a come farlo in modo veloce, semplice e spiccio senza usare la gelatiera. Così mi è venuto in mente che usando il “latte condensato” – fatto con la bevanda 100% vegetale – si può avere un risultato soddisfacente con poche ore di refrigerazione e senza nemmeno girarlo!

INGREDIENTI:

180 g di bevanda vegetale condensata ( la ricetta per ottenere 190/200 g di bevanda qui )
150 g di cioccolato fondente al 50-60 % , ovviamente senza lattosio e vegano ( io ho usato gli avanzi delle uova di Pasqua)
200 ml di panna da montare 100% vegetale
5/6 biscotti vegani ( io uso i favolosi Crich)

PROCEDIMENTO:

  • Sciogliere il cioccolato a bagnomaria
  • Amalgamare il cioccolato fuso con la bevanda vegetale condensata e lasciare intiepidire
  • Montare ben ferma la panna
  • Unirla in modo delicato al composto poco per volta e con movimenti sempre dal basso verso l’alto per non smontarla
  • Rompere i biscotti in modo grossolano ed unirli al gelato
  • Mettere il gelato nei contenitori adatti al freezer, tipo tupperware, chiuderli bene e metterli in freezer 3 ore circa

Decorate a vostro piacere e servite!

BEVANDA DI COCCO CONDENSATA ( senza lattosio, senza latticini)

Latte condensato senza lattosio, bevanda vegetale condensata, latte condensato veganoAvete presente il latte condensato, quell’ammasso dalla consistenza gelatinosa di zucchero e latte vaccino? Quello che permette di preparare alcuni dolci più velocemente e renderli decisamente più cremosi?! Ecco! In commercio non esiste una versione senza lattosio, per cui ho deciso di farmelamo in casa ( con l’obiettivo di fare poi il gelato totalmente lactose free) partendo da solo due ingredienti:

500 ml di bevanda di cocco senza zuccheri

160 g di zucchero ( meglio se a velo, così addensa più velocemente!)

PROCEDIMENTO:

  • In un pentolino peso la bevanda di cocco
  • Aggiungo lo zucchero e mescolo bene
  • Metto sul fuoco a fiamma lenta
  • Giro spesso e lascio a fiamma bassa fino a quanto non sento una leggera resistenza mentre giro ( con lo zucchero a velo ci vorranno circa 20 minuti altrimenti di più )
  • Spengo e lascio raffreddare -durante il processo di raffreddamento si addenserà da solo –

ANELLI DI GIOVE ( senza lattosio)

Anelli di Giove senza lattosio

La ricetta originale è del grande , unico, mitico ed inimitabile Iginio Massari. I suoi famosissimi anelli di Giove fanno venire una gran voglia di mangiarli solo a vederli, in questa versione ho omesso la marmellata ( per me tabù … tabùisssima) tra i due biscotti e ho aggiunto la granella di nocciole !

INGREDIENTI:

200 g di burro senza lattosio 0,01%
100 g di zucchero a velo
50 g di albumi
240 g di farina 00
vaniglia in polvere
36 g di cacao amaro in polvere

per la decorazione :

50 g di cioccolato fondente senza lattosio
una manciata di nocciole tagliata in granella

PROCEDIMENTO:

  • montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e la vaniglia
  • aggiungere gli albumi poco per volta
  • unire la farina e il cacao setacciati poco per volta
  • Mettere nella sac a poche e su un foglio di carta forno formare questi anelli
  • Anelli di Giove delattosati
  • Cuocere a 170 gradi, ventilato per 12 minuti
  • lasciar raffreddare
  • unire due biscotti con la marmellata o il cioccolato fuso
  • pucciarli nel fondente fuso e metterli ad “asciugare” sulla carta forno
  • cospargere la parte di cioccolato con la granella di nocciole prima che si indurisca

 

 

OATMEAL COOKIES ( senza lattosio , senza latticini)

Oggi si festeggiano i biscotti all’avena, molti sono fatti proprio con la farina d’avena e ingolositi con il cioccolato. Io ho deciso di mettere l’avena solo fuori, ad incroccantire la parte esterna di questo biscotto in modo che anche mio marito, che non può mangiare fibre , se li possa scofanare senza problemi 😅

Sono dei biscotti croccanti fuori e morbidi dentro che io definirei come “san da nient” , perché non hanno un gusto … emh … diciamo … preciso , sono molto neutrali in modo che ne venga esaltato il gusto del cioccolato e della parte croccante sopra.

INGREDIENTI per 24 biscottini :

260 g di farina
100 g di zucchero
70 g di latte di cocco
50 g di olio di semi
1 uovo
Un pizzico di polvere di vaniglia
4 g di lievito
Una manciata di gocce di cioccolato fondente senza lattosio

In superficie:

Fiocchi d’avena
2 cucchiai di zucchero moscovado

Olio di cocco o di semi per ungere la teglia

PROCEDIMENTO:

  • Lavoro tutti gli ingredienti velocemente in modo da non tirare troppo la farina, quando è quasi tutto omogeneo aggiungo le gocce di cioccolato e formo un panetto compatto.
  • Metto a riposare in frigo circa mezz’oretta
  • Spennello la superficie dello stampo dei mini muffin con l’olio di cocco o se preferite burro senza lattosio oppure olio di semi. – Io sto testando uno spray staccante –
  • Faccio delle piccole palline e le metto negli stampi
  • Le schiaccio appena appena e aggiungo i fiocchi d’avena
  • Spolvero con lo zucchero moscovado
  • Inforno la teglia a 180 gradi per 15 minuti.

Con questa ricetta vi ricordo che a novembre si terrà la terza edizione del lactose free expo! Per maggiori informazioni cliccate qui

TORTA ZAFFERANO E CAFFÈ (senza lattosio)

La colpa è di Miria che al cake day ha presentato un ciambellone pressochè straordinario aromatizzato con zafferano e caffè , quel connubio mi ha stuzzicata subito così l’ho preso e l’ho messo nel cassetto della memoria fino al mio compleanno quando l’ho realizzato in versione fredda.

Torta zafferano e caffè senza lattosio

INGREDIENTI:

Una base brisêe pronta (io uso Stuffer ma se avete tempo potete farla con 200 g di farina, 100 g di burro senza lattosio e 50 g di acqua)
250 g  di ricotta senza lattosio
70 g di zucchero
Un cucchiaio di latte di riso
qualche pistillo di zafferano ( o la polvere se preferite)
250 g di panna vegetale
una tazzina di caffè

PROCEDIMENTO:

  • metto in infusione nel latte di riso caldo qualche pistillo di zafferano e lo lascio in infusione una notte
  • Adagio la brisêe su uno stampo a cerniera da 24 cm, taglio l’eccesso e sopra un altro foglio di carta forno appoggio una teglia più piccola
  • cuocio la brisêe in forno a 180 gradi per 10/15 minuti ( regolate i tempi in base al vostro forno ) , la sforno e la lascio raffreddare
  • rendo a crema la ricotta con lo zucchero, quando i granelli di quest’ultimo non si sentono più ci aggiungo il latte di riso con lo zafferano
  • stendo questa crema sulla base e metto il tutto in frigo
  • intanto monto la panna vegetale ( se usate una delattosata va zuccherata al contrario di quella vegetale, mi raccomando! ) e una volta montata ben ferma aggiungo una tazzina di caffè , 70 ml circa, freddo
  • decoro la torta mettendo questa mousse di caffè sopra alla crema di zafferano

PANNA COTTA VEGETALE (senza lattosio, senza latticini)

Panna cotta vegetale

Dopo qualche ricetta con delattosati oggi ve ne lascio una totalmente vegetale.

INGREDIENTI:

Per la panna:

200 ml di panna 100% vegetale zuccherata
3 g di gelatina in fogli
vaniglia in polvere

Per il topping

250 g di fragole
2 cucchiai di zucchero a velo
Lime

per la mousse:

200 ml di panna 100% vegetale
2 cucchiai di crema di fragole

PROCEDIMENTO:

  • mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda per almeno 10 minuti
  • scaldare la panna con la vaniglia in un pentolino fino a sfiorare il bollore
  • strizzare bene i fogli di gelatina e metterli nella panna mescolando bene fino a quando non si saranno sciolti bene
  • adagiare un barattolino sul fianco e versare la panna
  • Panna cotta vegetale
  • una volta raffreddato il tutto coprirlo con la pellicola e metterlo in frigo a riposare
  • lavare bene le fragole, pulirle e metterle in una padella antiaderente con lo zucchero , un goccio d’acqua e poco succo di lime
  • quando si saranno spappolate schiacciatele bene con la forchetta e passatele al colino ( questo passaggio io lo faccio per togliere i semi e il grosso delle fibre a mio marito che non le può mangiarne ma se voi non avete problemi e vi piace tenete pure la purea)
  • versate il topping appena fatto di fragole sulla panna cotta
  • Panna cotta vegetale
  • prendete i restanti 2 cucchiai di queste fragole, uniteli a 200 ml di panna vegetale bella fredda e montatela a neve ben ferma
  • Mousse vegetale, muosse fragole
  • Guardite con la mousse usando una sac a poche e decorate a piacere, io ho messo una fetta e le zeste di lime!
  • Panna cotta vegetale

CASTAGNOLE ( senza lattosio, senza latticini)

Esiste un Carnevale senza castagnole?! Sono fragranti e profumate al rum, non solo sono adatte ai più piccoli ma anche agli adulti .

Così ho approfittato di un’ora di sonno di Martina ( certo potevo dormire anche io visto che vago come uno zombie da giorni e giorni e verso l’acqua nel piatto invece che nel bicchiere, o metto il gatto il posizione allattamento invece che mia figlia 🤦🏼‍♀️🤫) e me le sono fatte!

La ricetta originale è di “ fatto in casa da Benedetta “ io l’ho solo adattata al mio gusto personale riducendone la quantità di olio ma ve la riporto perché è veloce e molto buona!

Castagnole senza lattosio

 

INGREDIENTI:

350 g di farina 00
60 g di olio ( lei ne metteva 75)
75 g di zucchero
8 g di lievito
2 uova
un cucchiaio di rum o qualche goccia di essenza
Vaniglia qb

Olio per friggere + zucchero per “condire”

PROCEDIMENTO:

  • Impastare bene tutti gli ingredienti insieme
  • Formare un panetto compatto
  • Formare dei salsicciotti e aiutandosi con un tarocco o un coltello tagliare a grandezza “gnocco”
  • Friggere in abbondante olio caldo
  • Scolare e tamponare con lo scottex
  • Subito dopo rotolarle nello zucchero semolato o se preferite a velo.

PLUMCAKE DI MASSARI (senza lattosio, senza latticini)

Plumcake senza lattosio di Massari

Questa ricetta l’ho fatta , rifatta e strafatta così tante volte che ormai la so a memoria, è una ricetta che Iginio Massari aveva lasciato una volta nel suo gruppo e felicissima per l’assenza di lattosio mi ero segnata subito sui miei amati post it!

 

INGREDIENTI:

300 g di farina 00

300 g di zucchero

300 g di uova ( circa 4 intere , specifico SENZA GUSCIO 😅)

210 g di olio

100 g di succo d’arancia o di frutta

30 g di zeste d’arancia

10 g di lievito chimico in polvere

un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

  • Montate le uova con lo zucchero a circa 40 gradi , ma potete farlo tranquillamente con le uova a temperatura ambiente, fino a sbiancarle
  • aggiungete il succo e la buccia dell’arancia grattata
  • aggiungete l’olio a filo senza spegnere le fruste
  • setacciate la farina e il lievito almeno 2 volte ( questo permette una lievitazione più uniforme)
  • aggiungete la farina e il pizzico di sale a velocità bassa e per poco tempo, meglio ancora se lo fate a mano in modo delicato
  • versate nello stampo
  • Infonate a 180 gradi per 35/40 minuti circa, fa sempre fede la prova stecchino – deve essere asciutto-

CROSTATA ALLE FRAGOLE (senza lattosio)

Oggi vi lascio un dolcetto da fare per San Valentino , di una semplicitá disarmante e soprattutto senza cuoricini pussi pussi love amore ciccino patatino!

Perdonatemi ma la filosofia #zerosbatti ultimamente regna sovrana!

Crostata alle fragole senza lattosio

 

INGREDIENTI :

per la frolla

250 g di farina 00
125 g di burro senza lattosio (0,01%) a temperatura ambiente
125 g di zucchero
3 tuorli
zeste di limone

per la farcia:

250 g di mascarpone senza lattosio ( 0,01% di lattosio)
Un cucchiaio di rum
3 cucchiai di zucchero ( ma regolate la dolcezza a vostro piacimento)
polvere di vaniglia Bourbon

decorazione:
fragole
foglioline di menta

 

PROCEDIMENTO:

  • prepariamo la frolla impastando tutti gli ingredienti insieme e lavorandola il meno possibile per far in modo che esca friabile e non elastica
  • cuociamo la frolla in forno a 180 gradi per circa 20 minuti , guardate che sia leggermente dorata prima di sfornarla
  • mentre la frolla raffredda prepariamo la farcia rendendo a crema il mascarpone con lo zucchero, aggiungiamo la vaniglia e il rum a piacere
  • mettiamo la crema nella sac a poche e la mettiamo nel guscio di frolla fredda
  • laviamo bene le fragole , togliamo il verde e le tagliamo a spicchi
  • le adagiamo sul mascarpone e decoriamo con qualche fogliolina di menta miracolosamente sopravvissuta all’inverno e al mio pollice verde!

 

 

 

CIOCCOLATINI AL CREMINO (senza lattosio, senza latticini)

Era un buon mesetto che ce l’avevo in testa, ma la fine del nono mese è stato all’insegna del “ spetta n’attimo che ha la testa sul diaframma e non respiro “ , così ho rimandato tutto al post parto segnandomi le idee che avevo man mano per la testa .

Oggi per il Nutella World day – che per noi intolleranti è diventato NoccioliAmo day – ho pensato di fare questi cioccolatini con il cuore al gusto di “cremino” e il guscio di cioccolato fondente.

 

NoccioliAmo, world Nutella Day, senza lattosio, cioccolatini, cremino,

INGREDIENTI:

100 g di cioccolato fondente ( senza lattosio )
40 grammi di spalmabile alla mandorla ( senza lattosio )
40 grammi di spalmabile alla nocciola ( senza lattosio )
15 mandorle circa

 

PROCEDIMENTO:

  • sciogliere 80 g di cioccolato fondente al microonde o a bagnomaria, come siete più comodi
  • temperare il cioccolato per farlo rimanere lucido ( scioglierlo fino a 54 gradi, versarne una parte sul piano fino ad arrivare a 28 gradi e unirlo al rimanente in modo che ci sia una temperatura totale di 32 gradi )
  • Mettere il cioccolato fondente sulle pareti dello stampo e fare raffreddare in freezer 10 minuti
  • fare un secondo passaggio e rimettere in freezer
  • farcire una metà con la spalmabile alla mandorla, adagiare una mandorla e riempire l’altra metà con quella alla nocciola
  • rimettere in freezer mezz’oretta
  • sciogliere i restanti 20 grammi di fondente e metterlo nella sac a poche
  • tagliare la punta della sacca piccola in modo da usarla come penna per fare il perimetro con il cioccolato e chiudere le due metà
  • levare gli eccessi di cioccolato ed avvolgerli nella stagnola
  • confezionare a piacimento