Archivi categoria: Senza categoria

PANATURA AROMATICA (senza lattosio, senza latticini)

Cotoletta con panatura aromatica senza lattosio

In Lombardia la cotoletta è una dei secondi di carne che vanno per la maggiore, la tipicità sta non solo nel taglio di carne , nel tipo di carne e nella cottura nel burro ( proibitivo per noi intolleranti) ma anche nella panatura – guai a chi mi tocca le cotolette!!- oggi però faccio uno strappo alla regola, più di uno, diciamo che la stravolgo 😅,  e vi propongo una variente arricchita di spezie ed insaporitori.

INGREDIENTI:

6 fettine sottili di vitello ( chiedere al macellaio se ve le fa già lui)
olio
pangrattato
sale & pepe
timo limonato
sesamo
erba cipollina
scaglie di lievito inattivo
1 uovo grande

PROCEDIMENTO:

  • preparare la panatura mischiando il pangrattato con 2 cucchiai di scaglie di lievito, un cucchiaino di timo, un cucchiaino di erba cipollina, sale e pepe qb

Cotolette con panatura aromatica senza lattosio

  • sbattete l’uovo con un pizzico di sale
  • fate una doppia panatura passando il vitello prima nell’uovo, poi nel pangrattato e ancora nell’uovo finendo con il pangrattato

Cotoletta con panatura aromatica senza lattosio

  • ora non rimane che friggere in olio di semi per pochissimi minuti ed è pronta.

 

PESTO DI ZUCCHINE ( senza lattosio, senza latticini)


Pesto di zucchine senza lattosioDa qualche gg mi frulla in testa questa idea del pesto, qualcosa di semplice e veloce da fare a crudo, giusto in pochi minuti, il tempo di cottura della pasta, come i migliori condimenti del resto!

INGREDIENTI:

2 zucchine
uno spicchio d’aglio
25/30 anacardi tostati
4 cucchiaini di lievito inattivo
olio
sale

PROCEDIMENTO:

  • Lavare bene le zucchine, privarle della parte interna e tagliarle a pazzettoni
  • Pulire lo spicchio di aglio e privarlo dell’anima ( regolate il quantativo di aglio a vostro piacere )
  • tostare per un minutino il lievito di birra inattivo in una padellina antiaderente
  • mette nel tritatutto gli anacardi, le zucchine, l’aglio, il sale, l’olio e il lievito e tritare alternando con delle piccole pause evitando così di surriscaldare le lame e di ossidare la frutta secca
  • tritare fino a quasi diventare crema, avendo cura di fare delle piccolissime pause per non scaldare le lame .

per condire la pasta?!

  • far scaldare per pochi istanti 2/3 cucchiai di pesto in padella con un filo d’olio e un cucchiaio di acqua di cottura
  • tuffarci la pasta , amalgamare e servire!

Vi ricordate vero del lactose e gluten free expo di novembre a Rimini?! Io sto già facendo il conto alla rovescia! Se volete maggiori info cliccate qui

CARAMELLE FREDDE PANNA E CILIEGIE ( senza lattosio, senza latticini)

Caramelle fredde panna e ciliegie senza lattosio

La ricetta più banale della storia la sto scrivendo io, mi vergogno anche un po’ a chiamarla ricetta… diciamo che è una composizione di ingredienti golosi e totalmente senza lattosio.

INGREDIENTI :

250 g di ciliegie (vanno bene anche fragole, mango, pesca, albicocca, kiwi  ecc)
200 g di panna vegetale
zucchero + zucchero a velo se la panna non è già zuccherata
un pizzico di vaniglia in polvere

 

PROCEDIMENTO:

  • dopo averle lavate bene , tagliare le ciliegie in 2 parti e levare il nocciolo
  • metterle in padella con un cucchiaino di zucchero ( regolate voi a vostro gusto personale la zuccherinità) e un pochino di acqua
  • quando sono ridotte a crema spegnere e passare il tutto nel colino per togliere le bucce
  • versare un cucchiaino di crema di ciliegie nello stampo dei ghiaccioli e metterlo in freezer a rassodare
  • Mettere un pizzico di polvere di vaniglia nella panna e se non avete acquistato quella già zuccherata aggiungere lo zucchero a velo a vostro gusto e amalgamare bene
  • appena la crema di ciliegie è rassodata versare la panna fino al bordino dello stampo
  • Lasciare rassodare bene in freezer e mangiare … subito!

 

 

 

PASTA CON CIUFFI DI TOTANO, POMODORO E LIMONE (senza lattosio, senza latticini)

Pasta con ciuffetti e pomodori lactose free

Si dice che i condimenti più buoni per la pasta siano quelli pronti nel tempo di cottura della pasta stessa. La carbonara, la gricia , la cacio e pepe, il pesto, il classico pomodoro e basilico, la sublimità degli spaghetti con le vongole e potrei andare avanti per ore. Nel mezzo vorrei aggiungerci anche i ciuffetti di totano con pomodori e una leggera spolverata di polvere di limone!

INGREDIENTI:

250 g di pasta a vostra scelta
200 g di ciufetti di totano ( meglio se freschi e già puliti dal pescivendolo)
5/6 pomodorini maturi
timo & cipolla
sale & pepe
timo
polvere di buccia di limone

PROCEDIMENTO:

  • pulire bene i ciuffetti
  • mettere la cipolla a soffriggere insieme all’olio
  • Aggiungere i ciuffetti di totano
  • alzare la fiamma e sfumare bene con il vino bianco
  • una volta evaporato abbassare la fiamma e aggiungere i pomodorini ben lavati e tagliati a pezzettini piccoli
  • regolare di sale e pepe e aggiungere il timo, se si asciugano troppo allungare con acqua di cottura della pasta
  • lessare in abbondante acqua salata  la pasta e una volta cotta scolarla e farla saltare in padella con i ciuffetti
  • Servire spolverando la polvere di limone in superficie e una grattata di pepe

 

Vi ricordate del Lactose free expo di quest’anno?! Io ho già prenotato l’albergo e vi aspetto!

https://www.glutenfreeexpo.eu/in

TORTA BROWNIES CON CREMA DI COCCO (senza lattosio, senza latticini)

Torta Brownies con crema di cocco e frutta senza lattosio

È nettamente più facile di quel che sembra ed è totalmente senza latticini, quindi 100% lactose free.

INGREDIENTI:

torta brownies :

150 g di cioccolato fondente ( senza lattosio ovviamente)
115 g di avocado
225 g di zucchero
3 uova intere
20 g di cacao amaro
80 g di farina 00
un pizzico di vaniglia bourbon in polvere
un pizzico di sale

crema di cocco:

bevanda di cocco in lattina
zucchero
tè matcha

frutta a piacere

 

PROCEDIMENTO:

  • preparare la torta brownies seguendo questa ricetta qui aggiungendo mezza bustina di lievito  ( 8 grammi) con la farina. Con questo dosaggio ne escono 3 usando la teglia rettangolare che misura di 35×10 cm
  • Dopo aver messo la lattina di bevanda di cocco in frigorifero almeno 24 h, in modo che la parte grassa si addensi, prelevare quest’ultima aprendo la lattina da sotto e facendo uscire la parte liquida.
  • montare il cocco con 3 cucchiai di zucchero ed aggiungere un cucchiaino raso di tè matcha
  • Lasciar addensare in frigorifero 7/8 ore
  • decorare la torta  a vostro piacimento, io ho messo la crema sopra e poi la frutta!

INSALATA DI FREGOLA SARDA (senza lattosio, senza latticini)

Fregola sarda lactose free

 

La prima volta l’ho assaggiata al ristorante di Alessandro Borghese, in umido con gli scampi crudi , il limone e i capperi fritti. Buonissimo. Quel tipo di pasta mi ha subito illuminata, mi sono immagginata una zuppetta favolosa con cozze e vongole,  o in versione fresca con menta e zucchine.  Peccato che qui non riuscivo proprio a trovarla, così ho chiesto ad un’amica sarda , Stefy del blog “l’isola di Gavinedda” che me l’ha spedita, vorrei ringraziarla pubblicamente, sempre gentilissima e disponibile!

INGREDIENTI:

160 g di fregola sarda
10 acciughe sgocciolate
1 pomodoro grosso ( se avete problemi con le fibre potete sbucciarlo e levare i semi)
1 zucchina
mezza cipolla rossa
timo
olio
sale&pepe

 

PROCEDIMENTO:

  • Lavare e pulire bene le zucchine, prepararne una dadolata molto piccola e saltarle in padella con la cipolla , un filo d’olio e il timo fresco ben lavato
  • prendere le acciughe, sgocciolarle e tagliarle a pezzetti piccoli
  • lavare bene il pomodoro, tagliarlo a dadini molto piccoli  , condirlo con sale e poco olio.
  • cuocere la fregola sarda in abbondante acqua salata e scolarla passandola nell’acqua fredda
  • assemblare l’insalata di fregola con i vari ingredienti, aggiustare di olio e sale e, se vi piace aggiungere la cipolla rossa cruda tagliata a fettine

952D1826-25C8-4C63-8352-09887B5EFADF

ORECCHIETTE ZAFFERANO E SALSICCIA (senza lattosio, senza glutine)

Orecchiette senza lattosio e senza glutine

Lo ammetto, dopo 20 gg di ricovero avevo una voglia esagerata di cucinare, certo da seduta e con 200 pause, ma alla fine ce l’ho fatta e il risultato ne valeva assolutamente lo sforzo!

Mi hanno chiesto di elaborare un piatto, completamente gluten free con le orecchiette e con gli ingredienti tipici della mia regione, ecco … ammettiamolo: le orecchiette in Lombardia non hanno niente di tipico! Così ho pensato all’ ingrediente lombardo più conosciuto: lo zafferano.  Da qui l’ho elaborato ispirandomi al famoso risotto alla monzese , salsiccia e zafferano, ma come dare cremosità? Con una semplice finta besciamella, con amido di riso, una noce di burro 0,01% di lattosio e brodo vegetale!

INGREDIENTI:

250 g di orecchiette senza glutine
200 g di salsiccia senza lattosio e senza glutine
mezzo scalogno
un bicchierino di vino bianco
rosmarino
olio
sale & pepe

per la crema allo zafferano:

30 g di burro 0,01% di lattosio
30 g di amido di riso
300 ml di brodo vegetale ( fatto con zucchine , carote e cipolla)
una bustina di zafferano
sale & pepe

 

PROCEDIMENTO:

  • Tagliare la cipolla e rosolarla in padella con poco olio
  • aggiungere la salsiccia tagliata al coltello
  • quando si è rosolata bene sfumare con il vino
  • Quando sarà ben evaporato aggiungere sale, pepe e il rosmarino , abbassare la fiamma e lasciare cuocere una 20ina di minuti aggiungendo acqua se serve
  • intanto prepariamo la “besciamella “ sciogliendo il burro senza lattosio in un pentolino
  • aggiugiamo l’amido di riso e il brodo vegetale, mescolando velocemente con una frusta
  • quando inizierà ad addensarsi aggiungiamo sale, pepe e zafferano ( assaggiatela man mano di sale per regolarvi meglio)
  • lessiamo in abbondante acqua salata le orecchiette gluten free ed una volta cotte le saltiamo nel ragù bianco di salsiccia.
  • componiamo il piatto mettendo la crema di zafferano sul fondo , poi le orecchiette  con la salsiccia e completiamo con una grattata di pepe e una leggera spolverata di zafferano.

Orecchiette gluten free e lactose free

UNA GIORNATA IN STUFFER

7BDA3B1C-855E-4421-9455-765712C47F5624B5E577-3FCC-46A1-B072-29376EC2328E8E7A1112-F70A-4B99-9346-31FA230A14B1

 

Oggi ne approfitto delle millemila ore che ho da nullafacente qui in ospedale per raccontarvi di com’è andata da Stuffer ..totalmente ignara di respirare con un solo polmone 😱 ma sì sa, testarda come sono chi mi ferma?!

Loro fantastici come sempre, super accoglienti e “ di casa” , sembra  sempre di stare in famiglia. Purtroppo mi hanno beccata con la mia leggera mania per l’ordine e la precisione …  e una leggerissima fissa per l’igiene alimentare 🤫🤫 la prossima volta cercherò di nasconderlo meglio !
Cucinare per loro è stato davvero emozionante, poi una ricetta mia, bellissimo ed appagante, non li ringrazierò mai abbastanza per questo.
La giornata è cominciata (  veramente un po’ male , ero già collassata prima di partire 😱) con La Chicchina che ha preparato una torta di mele dentro ad una sfoglia , poi mi sono cimentata io con dei micro-guscetti di brisèe e infine Aurora di Get Bready con un dolcetto di frolla al cocco e frutti rossi.  Finito di cucinare ci hanno intervistate in diretta, non potete capire l’ansia e la timidezza che bussavano in continuazione nella mia testa, e ricordo che continuavano a dirmi di alzare la voce , ma non usciva, in nessun modo,  ora se ci penso che era un’altro chiaro sintomo mi riparte la tachicardia 😅
Con Aurora ho scoperto un’amica in più, mi sono trovata davvero molto bene , soprattutto a girare 14 ore nell’ingresso dell’hotel con tanto di vecchie che ci deridevano .. ops..
l’unico rimpianto è quello di non aver avuto le forze di godermi il week end con loro ma iniziavo ad essere davvero molto dolorante.
Insomma, ho resistito più che potevo perché ne valeva assolutamente la pena, sia per Stuffer che per la compagnia!
Ora aspetto solo di uscire da qui e ricominciare a spadellare, non avete idea di quanto mi manchi!!

SPAGHETTI CON TELLINE ( senza lattosio , senza latticini)

Le telline sono più piccole, più dolci e più delicate rispetto agli altri molluschi, talmente buone , quelle romane, che sono diventante presidio Slow Food!

spaghetti con telline

INGREDIENTI:

3 etti di telline
200 g di pasta
mezza cipolla
vino
olio
prezzemolo
pepe
timo

 

PROCEDIMENTO :

  • Metto le telline in padella, le copro con un coperchio e lascio che si aprano tutte o quasi.
  •  Filtro il liquido in modo da levare il più possibile la sabbia che rimane sul fondo.
  • Faccio soffriggere in padella la cipolla con l’olio , aggiungo le telline con la loro acqua e sfumo con il vino bianco .
  • Lesso la pasta in abbondante acqua salata.
  • Scolo la pasta e la metto nella padella con le vongole , aggiungo pepe e prezzemolo e amalagamo aggiungendo acqua di cottura della pasta se si asciuga troppo.

ACQUE AROMATICHE (senza lattosio, senza latticini)

Le acque aromatiche fanno capolino ogni anno appena arriva il timido sole di Aprile, ma cosa sono? A cosa servono?

Sono semplicemente delle acqua a cui sono state messe a macerare per alcune ore frutta ed erbe aromatiche, ma si possono usare anche le verdure, come barbabietole e cetrioli per esempio. Dopo questa macerazione vitamine e sali minerali vengono rilasciati nell’acqua. Oltre a vitamine e sali minerali queste acque “detox” hanno il grandissimo vantaggio di stuzzicare maggiormente la sete, apportando un maggior quantitativo di acqua, indispensabile per diverse funzioni nell’organismo, tra cui:

  • regolare la temperatura corporea
  • facilitare l’assorbimento dei nutrienti, quindi la digestione
  • permettere la respirazione
  • partecipare alle reazioni cellulari
  • facilitare l’eliminazione delle tossine
  • combattere la ritenzione
  • favorire il senso di sazietà

Ovviamente non aspettatevi che allo scoccare della mezzanotte sparisca la cellulite o che la pelle torni bellissima come a 20 anni senza manco una ruga!

33748139-59F6-4C3F-A8BD-633F2589AAB9

 

Vi lascio le “ ricette “ delle 2 che ho fatto io:

1/4 di Limone+ 1/2 arancia + 1/2  mango : prendete gli agrumi non trattati, lavateli bene e tagliateli a fettine. Pulite il mango e mettete la frutta in un contenitore che si possa chiudere bene, versate l’acqua , chiudete e lasciate macerare alcune ore in frigo, levate la frutta che potete tranquillamente mangiare e avrete la vostra bevanda detox pronta. Si conserva tranquillamente in frigo 2 giorni ma le vitamine non si mantengono per molto, per cui è meglio consumarla il prima possibile .

LIMONE: ricco di vitamina C, brucia i grassi, è un valido antiossidante e rafforza le difese immunitarie
ARANCIA: ricca di vitamina C, è anch’essa un valido antiossidante e rafforza le difese immunitarie
MANGO: ricco di vitamina A, aiuta a contrastare la stitichezza e la ritenzione idrica

 

10 fragole più 10 foglioline di menta piperita: prendete le fragole, lavatele bene, levate il verde e mettetele nel contenitore, aggiungete le foglie di menta piperita ben lavata e lasciate macerare alcune ore in un contenitore chiuso. Eliminate frutta, che potete tranquillamente mangiare e le foglie e la vostra bevanda detox è pronta. Anche in questo caso è meglio berla il prima possibile.

MENTA PIPERITA: funzione carnitiva ( facilita l’eliminazione dei gas) , funzione aromatica , funzione depurativa e funzione antisettica
FRAGOLE: ricca di vitamina C ha proprietà rinfrescanti , diuretiche e depurative.

Se avete un problema serio come mio marito con le fibre potete filtrare l’acqua attraverso un colino a maglia stretta .

5664ABB4-388A-4C0E-801E-83F71CF9B3F9